Advertising Console

    Spazio, la sonda "Curiosity" pronta ad atterrare su Marte. Dopo 9 mesi di viaggio lunedì 6 agosto arriverà sul Pianeta Rosso

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    208 visualizzazioni
    Houston (TMNews) - La sonda della Nasa "Curiosity" si prepara ai suoi "sette minuti di terrore". Tanti ce ne vorranno prima di posarsi sulla superficie di Marte dove, lunedì 6 agosto, il più grande rover per l'esplorazione marziana mai costruito, giungerà al suo appuntamento col Pianeta rosso. Il "terrore" è dato dalla difficoltà della manovra di "ammartaggio" con una gru a razzo; dopo essere penetrata nell'atmosfera a oltre 20mila km all'ora, la sonda rallenterà compiendo una serie di operazioni di stabilizzazione fino a quando, a pochi metri dal suolo, dovrà calare il rover, grande come un'automobile, sul terreno. Costruito nell'ambito della missione Mars science laboratory, "Curiosity", pesante una tonnellata ed equipaggiato con 80 chili di strumenti scientifici, per due anni, nei pressi del cratere Gale, esaminerà il terreno del Pianeta alla ricerca di tracce di vita. Una delle novità di questa missione è che, per la prima volta, un veicolo da esplorazione spaziale sarà alimentato a energia nucleare anziché solare: il cuore di Curiosity, infatti, è un generatore termoelettrico a isotopi. Si tratta di un primo esperimento destinato ad aprire, entro il 2020 - come sottolinea la stessa Nasa - una nuova frontiera nell'esplorazione spaziale, soprattutto in vista dei prossimi viaggi umani verso la Luna e lo stesso Marte. Il rover, inoltre, sarà un vero e proprio laboratorio chimico spaziale, in grado di analizzare sul posto i campioni del suolo marziano inviando i risultati sulla Terra.(Immagini AFP)