Advertising Console

    SICILIA TV (Favara) AISM. Prevenzione a Favara

    Riposta
    siciliatv

    per siciliatv

    42
    31 visualizzazioni
    Si e' conclusa ieri la due giorni di raccolta fondi dell'AISM denominata una mela per la vita, in favore della ricerca scientifica contro la sclerosi multipla. I circa 10.000 volontari dell'associazione nata 42 anni fa, a Roma, di cui il primo presidente fu il costituzionalista favarese Gaspare Ambrosini, si sono dati appuntamento in tre mila piazze italiane offrendo un sacchetto di mele provenienti dalla Regione dell'Emilia Romagna, in cambio di un contributo utile al proseguo della ricerca. Dal 1991 l'associazione AISM e' presente a Favara, tra l'altro anche in qualità di sezione provinciale, ieri mattina nella città dell'agnello pasquale la campagna una mela per vita si e' svolta in due luoghi, piazza Kennedy e Piazza don Giustino. Presente nello stand di piazza Kennedy il presidente Provinciale Giuseppe Crapanzano che ha ringraziato i cittadini favaresi per la generosità e sensibilità dimostrata in quanto come avviene ogni anno, i sacchetti delle mele romagnole sono stati tutti venduti. La raccolta in provincia di Agrigento, comunque non si e' soffermata solo alle giornate di sabato e domenica scorse, ma i volontari dell'AISM grazie al contributo degli istituti scolastici, hanno anticipato la campagna di due settimane. Tutto venduto anche nello stand di Piazza don Giustino, dove a coordinare i volontari c'era la Prof.ssa Francesca Vitello. La sclerosi multipla e' una delle malattie più gravi che colpiscono il sistema centrale nervoso. I soggetti maggiormente colpiti sono i giovani e le donne. In Italia sarebbero circa 60.000 soggetti. Tra i primi segni della malattia ricordiamo i disturbi alla vista e mancanza di equilibrio. La ricerca scientifica negli anni ha messo a punto diverse terapie che attualmente permetteono il rallentamento della sclerosi, ma ad oggi una cura definitiva non e' stata trovata, ed e' per questo motivo, che grazie alle campagne di sensibilizzazione promosse dall'AISM si cerca di far proseguire gli studi degli scienziati.