Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

SICILIA TV FAVARA - I Carabinieri di Favara eseguono controlli su 17 somali

6 anni fa122 views

Denunciati 17 extracomunitari a Favara. Per loro il reato è quello di aver occupato abusivamente gli alloggi popolari di Via Cicero e Di Francisca, nelle vicinanze del Liceo M.L.K. L'operazione dei Carabinieri ha avuto inizio questa notte intorno alle 3.30 e si e' conclusa nella tarda mattinata, alle 11.30. Una decina di mezzi e 20 uomini in tutto, sono stati impegnati per eseguire il controllo. Gli extracomunitari, tutti di nazionalità Somala, sono stati identificati. Da accertamenti effettuati da parte dei Carabinieri, agli ordini del Tenente Gabriele Treleani, gli extracomunitari sono risultati in regola con il permesso di soggiorno e per questo sono stati tutti rilasciati. Al loro arrivo in Via dei Mille, durante le operazione di identificazione, sono stati momentaneamente sistemati nel magazzino, ubicato nella via antistante la Caserma. L'operazione e' partita in seguito a qualche segnalazione arrivata alla Tenenza di Favara ed a relative verifiche effettuate dai militari di Treleani.
E' stato chiesto questa mattina, al Comune di Favara ed alla Prefettura di Agrigento, di provvedere a fornire degli alloggi ai 17 extracomunitari.
E' probabile che quest'ultimi, non avendo fissa dimora, ritornino ad occupare abusivamente le case popolari dello IACP. Inutile sarebbe sbarrare gli ingressi delle abitazioni popolari di Via Cicera e Di Francisca, in quanto spingerebbe i denunciati di stamani a trovare una sistemazione abusiva diversa.

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

SICILIA TV FAVARA - I Carabinieri di Favara eseguono controlli su 17 somali
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/xse8fw" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra