Advertising Console

    SICILIA TV (Favara) Incontro al Municipio per vertenza Acqua

    SICILIA TV

    per SICILIA TV

    44
    34 visualizzazioni
    Conferenza di servizi oggi al Comune di Favara, dove l'Amministrazione Comunale ed i Direttori generali dell'ato Idricio Bernardo Barone e di Girgenti Acque Giuseppe Carlino ed i dirigenti tecnici del Comune si sono seduti allo stesso tavolo per cercare di trovare una soluzione alla grave crisi idrica che da circa un mese investe la Città di Favara. tre sono state le richieste avanzate dal Sindaco Domenico Russello per cercare di fare fronte alle emergenze che spesso sono dovute alle rotture della condotta Favara di Burgio che dalla lontana Sambuca di Sicilia si sviluppa per oltre 90 km portando l'acqua ai tanti comuni serviti. La prima soluzione proposta da Russello è quella di far convogliare nei tubi dell'acquedotto che serve il Comune anche l'Acqua proveniente dal dissalatore di Gela, infatti le due condotte si uniscono nei pressi della Zona denominata della Mosella, in territorio di Agrigento. Questo consentirebbe, anche in caso di rotture della condotta Favara di Burgio di non far diminuire la portata del prezioso liquido. l'Amministrazione Comunale di Favara alla riunione ha espresso anche la propria volontà a riattivare l'abbeveratoio di contrada Caltafaraci per consentire ai cittadini di avere un punto di approvvigionamento di acqua potabile, chiesta anche la riattivazione dell'autobotte comunale. Per il ripristino delle normali condizioni dei turni di distribuzione dell'acqua in città la momentanea soluzione studiata da Comune e Girgenti Acque sembra essere quella di chiudere momentaneamente i rubinetti nelle zone periferiche per consentire l'incremento della portata idrica in favore del centro cittadino. Questa drastica soluzione, da quanto è emerso dalla riunione, consentirà di ridurre i turni di approvvigionamento nel centro urbano, comunque il servizio nelle zone periferiche momentaneamente potrebbe venire effettuato una sola volta alla settimana ma la durata dell'acqua corrente verrebbe estesa a 24 ore, per consentire ai residenti di quelle zone di riempire tutti i recipienti che hanno a disposizione.