Advertising Console

    SICILIA TV (Favara) Delusione Italia, gli azzurri eliminati dalla Slovacchia

    Riposta
    SICILIA TV

    per SICILIA TV

    43
    48 visualizzazioni
    L'intera Nazione ieri pomeriggio si è fermata. Alle 16:00 in punto gli italiani si sono messi davanti gli schermi televisivi per vedere Italia-Slovacchia l'ultima partita del girone di qualificazione agli ottavi di finale dei Campionati del Mondo di Calcio di Sud Africa. Non è stato un cammino esaltante quello degli azzurri di Lippi che, reduci da due deludenti pareggi con Paraguay e Nuova Zelanda , devono assolutamente vincere per riscattare le pessime prestazioni effettuate precedentemente. Chi poteva immaginare che un calciatore dell'Ankaragucu ed uno dello Spartak Trnava potessero eliminare dai giochi la Nazionale Campione del mondo in carica. Finisce 3-2 per gli slovacchi la partita, doppietta di Vittek e gol di Kopunek.. Al fischio finale dell'arbitro la tristezza nei volti delle tante persone che si erano riunite per vedere l'incontro, tutti erano pronti a festeggiare ma non è stato così, nelle città un silenzio strano, insolito accompagnato da rabbia e delusione. Umiliati dalla Slovacchia questa è la frase che più di tutte si è sentita in giro ieri. La Gazzetta dello Sport oggi titola: "Tutto nero: fuori la peggior Italia di sempre", la scritta "Vergogna" invece domina la prima pagina del Corriere dello Sport, Tutto Sport invece titola Mozzarelle Azzurre in riferimento ai casi dei latticini infetti scoperti in questi giorni in Italia. Gli italiani, da sempre un popolo di allenatori, danno la colpa a Lippi, lo stesso commissario tecnico si è subito preso le sue responsabilità in merito all'eliminazione, ma non si può attribuire il fallimento solo al mister, i giocatori non hanno fatto niente per difendere il titolo conquistato 4 anni prima in Germania. Non vogliamo fare le pagelle di nessun calciatore, sono stati tutti bocciati, da oggi inizia l'era di Cesare Prandelli alla guida della Nazionale di Calcio, e speriamo che agli Europei del 2012 non si ripeta la brutta figura di quest'anno.