Advertising Console

    SICILIA TV (Favara) Protesta lavoratori Consorzio Bonifica Ag3

    Riposta
    SICILIA TV

    per SICILIA TV

    44
    43 visualizzazioni
    Da ieri mattina un nutrito gruppo di lavoratori precari del Consorzio di Bonifica Agrigento tre è salito sul tetto della sede centrale dell'Asi nella zona industriale di Agrigento, per opporsi al ritiro, in fase di approvazione da parte dell'Ars, dell'articolo 93 del disegno di legge finanziaria regionale. Quest'ultimo riguardava la garanzia occupazionale a tutti i lavoratori del consorzio, consentendo loro di poter svolgere almeno 151 giornate lavorative annue. Gli operai chiedono un interessamento del mondo politico, affinchè si possa trovare immediatamente una risposta concreta alla loro situazione lavorativa. Il personale interessato ai tagli previsti dalla nuova finanziaria varata a Palazzo dei Normanni sabato scorso, interessa circa 240 precari. I comuni che rientrano nel consorzio di bonifica sono 33 ricadenti nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Palermo e Trapani. Ricordiamo che L'Associazione Siciliana dei Consorzi ed Enti di Bonifica e di Miglioramento Fondiario fu costituita nel lontano 1947 e fu riconosciuta con un decreto del Presidente della Regione Siciliana 4 anni dopo ovvero nel 1952. le attività che i consorzi di bonifica svolgono attualmente sull'isola riguardano la promozione di studi ed indagini per la corretta conoscenza dell'ambiente e degli ecosistemi presenti, ai fini della programmazione degli interventi di manutenzione con l'individuazione delle priorità sulla base di effettive esigenze. Inoltre l'ente si occupa anche di raccogliere ed elaborare i dati sui volumi idrici presenti nelle dighe siciliane e le relative quantità dei volumi esatti del liquido erogato ai fini dell'irrigazione dei campi destinati alle coltivazioni agricole. A ieri pomeriggio gli operai non avevano ancora registrato nessuna visita da parte dei politici agrigentini, l'unica personalità che ha cercato di sentire le ragioni dei lavoratori precari è stato il Presidente del Consorzio Asi di Agrigento, Stefano Catuara. I coraggiosi operai comunque intendono portare avanti la loro protesta e ci dicono che non scenderanno dal tetto dello stabile, fino a quando non riceveranno delle garanzie certe sul loro futuro e su quello delle loro famiglie.