Advertising Console

    SICILIA TV (Favara) Work esperience. Firmata graduatoria

    Riposta
    Salvatore Sorce

    per Salvatore Sorce

    43
    9 visualizzazioni
    A breve in Sicilia 5 mila disoccupati potranno usufruire del work esperience, lattività di tirocinio formativo approvata dal Governo Regionale e finanziata dalla Unione Europea. La Regione siciliana ha approvato la graduatoria degli enti accreditati che hanno presentato un progetto . La somma investita è di 130 milioni di euro che sarà destinata ad enti di formazione sia privati che pubblici per svolgere i tirocini destinati ai giovani disoccupati, che percepiranno un indennizzo di 800 euro al mese per una durata massima di 10 mesi. Il decreto di spesa per il work esperience è stato firmato dallAssessore Regionale alla Formazione, Mario Centorrino.È un bando diverso, che apre le porte ad altri enti non strettamente della formazione e che vede un rapporto diretto con le imprese, ha dichiarato lAssessore Centorrino. Sostanzialmente il progetto consiste nel finanziamento concesso dalla Regione agli enti di formazione che successivamente si dovranno occupare di preparare i disoccupati, precedentemente selezionati con bandi pubblici, e di trovare le aziende dove far fare gli stage. Nella graduatoria approvata dallAssessorato Regionale alla Formazione tra gli enti destinatari dei finanziamenti spiccano i 900 mila euro che Confindustria Sicilia si vedrà concessi dalla Regione. Diversi anche gli enti locali che si sono visti approvare diversi progetti e che usufruiranno dei contributi, in Provincia di Agrigento ad esempio i Comuni di Cammarata e di Casteltermini godranno rispettivamente di 450 mila euro il primo e di 377 mila il secondo. Naturalmente nella graudatoria stilata dalla Regione non poteva mancare lente formativo per eccellenza, ovvero lUniversità. Il progetto in azienda lavorando si impara dellAteneo di Palermo otterrà poco meno di 450 mila euro. Una consistente fetta dei finanziamenti europei sarà destinata alle Enaip che solo per le sedi di Caltanissetta e Siracusa prenderanno circa 620 mila euro. Anche se i provvedimenti adottati dalla Regione non serviranno a debellare la problematica piaga sociale della disoccupazione in Sicilia, almeno servirà a dare una boccata dossigeno alla tasche dei giovani siciliani.