Advertising Console

    Lunedì nero per i mercati europei, in Italia spread alle stelle. Madrid e Milano alla fine recuperano, crolla Francoforte

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    8 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - Lo spread tra Btp e Bund tedeschi oltre la soglia psicologica dei 500 punti, l'euro che tocca il minimo storico sullo yen giapponese, le borse europee che chiudono in pesante calo. E' il copione di un lunedì nero sui mercati finanziari che ha confermato le previsioni. Le peggiori sono state le borse di Francoforte e Parigi, con perditerispettivamente pari al 3,18% e al 2,89%. Anche per Piazza Affari è stata una seduta da dimenticare: solo sul finale gli indici italiani hanno recuperato rispetto ai minimi di giornata, con il Ftse Mib che ha lasciato sul terreno il 2,76%. Un recupero dettato dalle banche che, dopo la decisione della Consob, l'autorità che vigila sui mercati, di vietare le vendite allo scoperto, hanno risalito la china fino a premiare un titolo come Mps. Che il lunedì nero dei mercati fosse temuto lo si era capito dalle parole del presidente del Consiglio, Mario Monti, prima del fine settimana: il contagio, aveva detto, è già in corso, alludendo alle ricadute della crisi spagnola sul nostro Paese. Madrid, che alla fine se l'è cavata con un meno 1,1%, piange gli effetti di una pesante crisi immobiliare e attende un aiuto dall'Europa per uscirne. Non è andata altrettanto bene per la borsa di Atene, piombata a -7% sotto il peso delle vendite e di una crisi che non lascia tregua.