Colombia, fustigazione pubblica per 4 sospetti guerriglieri Farc. La tribù Nasa li ha accusati di mettere in pericolo la comunità

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

879
499 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Bogotà (TMNews) - Fustigazione pubblica, in Colombia, per questi quattro uomini sospettati di essere guerriglieri delle Farc, le Forze armate rivoluzionarie del Paese sudamericano. Gli arrestati sono stati processati dal popolo Nasa con l'accusa di aver messo in grave pericolo la loro comunità e condannati a ricevere 30 frustate ciascuno.Questa tribù di indios, che vive nella provincia del Cauca nel sud-ovest del Paese, non vuole che gli scontri tra ribelli e militari dell'esercito regolare si svolgano sul proprio territorio. In precedenza, infatti, stanchi di trovarsi sulla linea del fronte tra il fuoco incrociato di militari e guerriglieri, alcuni di loro avevano costretto i soldati governativi colombiani a deporre le armi e ad abbandonare la propria postazione. I 4 presunti esponenti delle Farc, invece, sono stati accusati di star trasportando armi ed esplosivi attraverso il loro territorio, da qui la condanna alla fustigazione pubblica: una pratica ammessa dalla Costituzione colombiana dal 1991.

0 commenti