Advertising Console

    SICILIA TV (FAVARA) - LE ULTIME NEWS DALL'UNITA' DI CRISI

    Riposta
    siciliatv

    per siciliatv

    40
    14 visualizzazioni
    Il documento preparato dagli organi istituzionali del Comune di Favara e che recentemente è stato oggetto anche di una seduta straordinaria della pubblica assise cittadina, è stato proposto al Responsabile Provinciale della Protezione Civile, Maurizio Cimino e al Capo del Genio Civile, Rino La Mendola. Ieri presso la sede municipale di piazza Cavour, si è tenuta una riunione a cui hanno partecipato: il Sindaco di Favara con parte della sua giunta, una folta rappresentanza dei consiglieri comunali, il Genio Civile e la Protezione Civile. Lappuntamento di ieri è servito anche ad un aggiornamento dellunità di crisi. Allincontro era prevista la presenza del Responsabile Regionale della Protezione Civile, Pietro Lo Monaco, ma a causa degli eventi franosi che si stanno verificando in più punti della regione, il dirigente non e' potuto essere presente. Il Governatore dellIsola, Raffaele Lombardo aveva richiesto allAmministrazione comunale favarese , di preparare un documento nel quale inserire le esigenze reali del territorio e la programmazione progettuale concreta, per far fronte ai disagi strutturali e sociali della Città dellagnello Pasquale. Tale documento una volta preparato dovrà essere sottoposto al vaglio del Governo Regionale, che contestualmente valuterà le iniziative da intraprendere. Lincontro con la protezione civile era stato voluto dal Sindaco Russello, il quale ha rendicontato sulle operazioni fino ad ora eseguite e se la linea dinterventi adottata dal comune rispondesse ai canoni esatti di azione, ma soprattutto al primo cittadino premeva sapere se cè la disponibilità economica e perché no, anche di risorse umane, da poter utilizzare per far fronte alla grave situazione in cui versa il territorio comunale. Durante la riunione dellunità di crisi, il capogruppo del PD al consiglio comunale, Luigi Sferrazza, ha fatto notare al Capo della protezione civile agrigentina, Cimino lassenza dellente da lui rappresentato, già a partire dallindomani del tragico crollo di via del Carmine. In risposta a Sferrazza lIng. Cimino ha ribadito che il crollo avvenuto a Favara, per quanto grave sia stato, non rappresenta un evento calamitoso, quindi il compito della protezione civile, in questo caso, si limitava solo ad un intervento immediato per fronteggiare la crisi. Passato il momento delle emergenze la programmazione non spetta alla protezione civile. Da segnalare anche il contributo alla riunione del Capo del Genio Civile, nonchè presidente degli architetti siciliani, Rino La Mendola, che ha ricordato il dovere dei privati cittadini di monitorare lo stato di fatto delle proprie abitazioni. Larchitetto ha poi suggerito, quale potrebbe essere, in generale una delle soluzioni al recupero dei centri storici. Secondo La Mendola bisogna ridurre al minimo indispensabile lespansione urbanistica dei comuni cercando di incentivare i cittadini a non abbandonare i vecchi nuclei abitativi.