Advertising Console

    Palermo - Gdf, maxi sequestro di beni per un valore di 210 mln (11.07.12)

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    758
    43 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Palermo - Gdf, maxi sequestro di beni per un valore di 210 mln. Beni per un valore di oltre 210 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Palermo a un imprenditore palermitano di 59 anni gia' indagato, tra il 2008 ed il 2009, per associazione mafiosa e impiego di denaro di provenienza illecita (aggravato dal favoreggiamento mafioso) e condannato nel 2007 per favoreggiamento, anche per le sue molteplici e radicate relazioni con l'organizzazione mafiosa (in particolare, con le famiglie della ''Noce'', di Torretta e di Carini).

    A carico dell'imprenditore, vi sono le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Calogero Ganci, il quale lo ha definito come persona ''vicina'' alla famiglia mafiosa del quartiere palermitano della Noce, avendo posto a disposizione di questa le proprie attivita' imprenditoriali, nel 1995, per il reimpiego di oltre 300 milioni delle vecchie lire di provenienza illecita.

    Tra i beni sequestrati dal Gico della Finanza, ci sono sei societa' operanti nel settore della grande distribuzione di detersivi e prodotti per la casa tra Palermo e Carini, 6 terreni tra Palermo e Partinico, 36 fabbricati di diversa tipologia tra Palermo, Partinico, Trappeto e San Vito Lo Capo (Trapani), due auto, una Mercedes e un'Audi, e disponibilita' finanziarie per circa 7 milioni di euro. ASCA (11.07.12)