Advertising Console

    Roma, Alemanno: riparte piano nomadi, via chi non ha diritto. Legalità deve convivere con solidarietà, ma rispetto delle leggi

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    12 visualizzazioni
    Roma, (TMNews) - "Finalmente siamo in condizione di far ripartire il piano nomadi di Roma Capitale. Fin dall'inizio della legislatura, già in campagna elettorale, abbiamo indicato obiettivi semplici: sgombrare tutti gli accampamenti abusivi e concentrare la presenza dei nomadi in pochi campi autorizzati dove oltre a sicurezza e legalità ci deve essere anche un forte presidio sociale per permettere l'integrazione, cominciando dal lavoro e la scolarizzazione dei bambini".L'annuncio è del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che sul suo blog "Alemanno 2.0" fa il punto della situazione sul piano nomadi. "Qualche giorno fa siamo ripartiti con il campo del Baiardo, che stava lì da 20 anni, dove abbiamo trovato tonnellate di rifiuti sulla riva del Tevere, che rischiavano di causare gravi problemi igienico-sanitari a tutto il municipio".Nessun dubbio sull'obiettivo del sindaco: "Roma ha una idea chiara: la legalità deve convivere con la solidarietà. Non ci può essere solidarietà e integrazione senza un grande rispetto delle leggi. Su questi principi continueremo a muoverci. Chi non ha diritto a stare a Roma sarà espulso".