Ragazza violentata a Roma, la soccorritrice: "Era sotto choc". Il racconto della donna che l'ha trovata: perdeva molto sangue

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
501 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - "Stamattina alle cinque quando sono arrivata, stavo con i fornai, ho trovato questa ragazza che veniva da giù e perdeva molto sangue. L'abbiamo fatta sedere e abbiamo chiamato l'ambulanza: era sotto choc, non parlava, era terrorizzata".Nelle parole di questa donna il racconto dei primi soccorsi prestati alla ragazza australiana di 22 anni trovata sanguinante e in stato di choc a Roma, in via Milazzo, vicino alla stazione Termini: la giovane è stata vittima di una violenza sessuale, come hanno accertato i medici del Policlinico Umberto I, dove è stata ricoverata. La donna, che lavora al mercato rionale della zona, ricostruisce quei momenti: la ragazza parlava inglese, ricorda, ed era molto turbata."Addosso sembrava non avesse lividi, però perdeva tantissimo sangue. Lei non è riuscita a parlare, ha detto solo che dormiva in un hotel qui su, le abbiamo chiesto se avesse qualche amica ma non riusciva a parlare, cominciava a piangere".Sul luogo dove è stata soccorsa si vedono ancora le tracce di sangue che la ragazza ha perso, a causa di una grave emorragia interna: i medici del Policlinico l'hanno poi operata con successo. A fare chiarezza sulla dinamica dell'accaduto, e soprattutto sul colpevole, potrebbero essere i filmati registrati dalle numerose telecamere piazzate nella zona, che gli inquirenti hanno acquisito. La squadra mobile, che indaga sull'accaduto, è già sulle tracce dello stupratore.

0 commenti