Advertising Console

    In India la banca è dei bambini: sono dirigenti e correntisti. Nata per depositare i risparmi dei ragazzi di strada

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    159 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - Il denaro non è solo un mezzo per garantirsi la sopravvivenza, ma una chiave per assicurarsi un futuro migliore: è l'insegnamento alla base della khazana, in hindi "scatola del tesoro", la banca dei bambini di Nuova Delhi, dove dirigenti E correntisti sono ragazzini che vengono dalla strada. Per aprire un conto basta una rupia: così chi si mantiene con lavoretti può lasciare i guadagni in un posto sicuro. Come Ram Singh, venditore di tè, tra i trenta clienti della filiale della capitale, costruita dentro un ostello."Ogni giorno i bambini che lavorano vengono a dormire e depositano i loro soldi. Alcuni li ritirano dal conto, ma io suggerisco di risparmiare. Si possono realizzare tanti profitti, se si risparmia" spiega Samir, responsabile della filiale.A garantire gli interessi un'associazione di beneficenza: ogni sei mesi si eleggono i responsabili della banca, un adulto spiega ai ragazzini come rilasciare i prestiti, spesso sottoscritti per aprire un commercio o finanziare gli studi."Questi bambini non hanno un posto dove lasciare i soldi, vengono spesso imbrogliati o derubati. Qui possono metterli al sicuro e vengono istruiti su gestione delle finanze, budget e partecipazione democratica" spiega Sharon Mary Jacob, supervisore dell'associazione Butterflies. La banca dei bambini è un successo: conta 12 filiali nella capitale, e 300 in tutta l'Asia del Sud, per un totale di 10mila clienti.(immagini Afp)