Dopo 6 anni di restauri riapre Villa del Casale a Piazza Armerina. Tra gli oltre 4 mq di mosaici, il primo "bikini" della storia

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

880
224 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Enna, - (TMNews) Dopo quasi sei anni di restauri, a Piazza Armerina, in provincia di Enna, riapre la Villa romana del Casale, costruita tra il III e il IV secolo D.C. Gli scavi del sito con oltre 4mila metri di mosaici non sono però completi, mancano ancora le terme e il triclinio, come spiega il critico d'arte Vittorio Sgarbi: "Non è l'apertura della villa, è la fine dei lavori che peraltro non sono finiti".Tra le scene di caccia è celebre il mosaico delle "ragazze in bikini", ritenuto da molti studiosi il primo bikini della storia. L'architetto Guido Meli ha curato il restauro: "Una bonifica di tutta la villa, allontanamento delle acque, la conservazione dei mosaici con una serie di passaggi per il restauro e il loro mantenimento e poi tutta la struttura di copertura che ha di fatto cambiato i connotati alla villa perché da plastica e vetro trasparente, che creava problemi di caldo, di luce, con un danno ai mosaici, si è passati a una copertura opaca che evita l'ingresso del caldo".La Villa del casale, dal 1997 patrimonio dell'Unesco, ha più volte subito gravissimi atti vandalici. Insufficiente l'impegno per prevenirli come spiega Francesco Romeo, ispettore dei Beni Culturali e Ambientali della Regione Sicilia: "Purtroppo a distanza di circa un anno e mezzo si ripresentarano puntualmente".

0 commenti