G8 Genova, Cassazione conferma condanne: sospesi vertici polizia. Prescritti reati di lesioni per nove agenti. Manganelli: rispetto

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
90 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Genova, (TMNews) - Condannati in via definitiva gli alti funzionari di polizia coinvolti nella sanguinosa irruzione nella scuola Diaz di Genova durante il G8 del giugno 2001. Dopo undici anni da quella brutta pagina della storia italiana la quinta sezione della Cote di Cassazione ha confermato le condanne in appello per falso degli agenti coinvolti nel pestaggio e negli arresti illegali dei no global. Il verdetto dei giudici, arrivato dopo 9 ore di camera di consiglio, ha dichiarato prescritti, invece, i reati di lesioni gravi contestati a nove agenti di polizia. I condannati in via definitiva saranno sospesi dal servizio dal momento che sono stati interdetti dai pubblici uffici per 5 anni. "La sentenza della Corte di Cassazione va rispettata. Il ministero dell'Interno ottempererà a quanto disposto dalla Suprema Corte", ha commentato il ministro Anna Maria Cancellieri. La Polizia "accoglie la sentenza della magistratura con il massimo rispetto" le ha fatto eco il capo della Polizia, Antonio Manganelli. Nel blitz rimasero feriti una sessantina di no global e 93 attivisti furono arrestati illegalmente.

0 commenti