Bahrein: torna a casa l'undicenne nemico pubblico numero uno

16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Ali Hassan Dschasim, il ragazzino balzato suo malgrado agli onori delle cronache come uno dei più giovani prigionieri politici al mondo non andrà in prigione. Trascinato davanti a un tribunale con l'accusa di sovversione per aver partecipato ad alcune manifestazioni non autorizzate contro il regime era accusato anche di teppismo. Dovrà invece svolgere un anno di servizi sociali.

...
http://it.euronews.net/

0 commenti