Advertising Console

    Algeria: 50 anni fa l'indipendenza dalla Francia. Ma lo scenario economico e sociale resta molto preoccupante

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    88 visualizzazioni
    Algeri (TMNews) - "Viva l'indipendenza! Dio abbia misericordia dei nostri martiri! Grazie ai combattenti che hanno sacrificato la vita per darci l'indipendenza!" L'Algeria festeggia il 50° anniversario dell'indipendenza strappata alla Francia che, dopo la firma degli accordi di Evian nel marzo del 1962, venne sancita ufficialmente il 5 luglio dello stesso anno dopo sette anni di una guerra spietata combattuta senza esclusione di colpi da una parte e dall'altra.Le celebrazioni sono cominciate con una ciclopica rappresentazione en plein air ispirata alla lotta di liberazione cominciata il 1° novembre 1954. Molte altre cerimonie sono previste su tutto il territorio oltre a seminari, conferenze e presentazioni di libri.Ma le celebrazioni giungono in un momento molto delicato per la nazione maghrebina.A mezzo secolo dall'indipendenza lo scenario che si prospetta è infatti più ricco di ombre che di luci, particolarmente per le classi di età sotto i 35 anni che rappresentano il 70% della popolazione.Secondo il Fondo monetario internazionale la disoccupazione ha raggiunto il 20% su una popolazione di 37 milioni di unità mentre l'inflazione ha raggiunto il 6.4% in aprile.Il presidente Bouteflika ha lanciato quest'anno una serie di riforme sulla scia delle sanguinose rivolte popolari di un anno e mezzo fa e della primavera araba che scuoteva tutto il Nordafrica. Ma non sembra sufficiente. E nonostante le straordinarie ricchezze di gas e petrolio del Sahara algerino, per molti giovani il sogno resta sempre quello di attraversare il Mediterraneo per costruirsi un futuro più solido e sicuro in Europa.(Immagini AFP)