Colorado, Susan torna a casa dopo i roghi: reporter di se stessa. Cnn le ha dato una telecamera per raccontare la propria tragedia

askanews

per askanews

844
45 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Colorado Springs (TMNews) - "Questa è stata la mia casa per 18 anni, ecco cosa ne resta". A parlare è Susan Solich una delle tante persone rimaste senza casa dopo i devastanti roghi che hanno colpito il Colorado, negli Stati Uniti. Qui siamo nei pressi di Colorado Springs, dove circa 350 abitazioni sono state letteralmente ridotte in cenere dalla furia degli incendi. Le autorità locali hanno permesso a Susan di tornare per qualche ora sul luogo della tragedia e la Cnn le ha dato una telecamera affinché documentasse gli effetti delle devastazioni."Questa è la casa dei miei vicini - spiega Susan - è intatta, come quest'altra casa, anch'essa intatta. Tutte le case intorno a me sono intatte, solo la mia è andata distrutta, non può essere vero".Susan nella tragedia ha perso la figlia e il genero. Ora è lei ad occuparsi dei suoi 4 nipoti e della figlia di 16 anni. La sua storia ha commmosso tutto il Paese e si è scatenata una vera e propria gara di solidarietà per aiutarla a costruire una nuova casa e a far ripartire la sua vita. Tuttavia susan ammette che non sarà facile ricostruire la sua casa e tornare a vivere nello stesso quartiere. "Sarebbe come vivere per sempre in un episodio di Twilight", ha spiegato mentre, incredula e commossa passava al setaccio le ceneri della sua abitazione, cercando qualche ricordo da salvare.

0 commenti