Riccardo Schicchi, l'ex re del porno combatte con il diabete. A suo modo è stato un attore del cambiamento sociale italiano

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

916
820 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Il corpo e le sue ossessioni. Si potrebbe forse riassumere così la vicenda di Riccardo Schicchi, il fotografo e produttore che ha praticamente inventato il porno italiano, e che oggi combatte contro il diabete mellito, malattia che lo ha reso quasi del tutto cieco e che gli provoca anche stati di coma. Destino beffardo per un uomo che ha celebrato, in modi controversi ma certamente vitalistici, la seduzione, il desiderio e l'erotismo e che ha contribuito alla rivoluzione dei costumi sociali in un Paese che ha sempre vissuto quantomeno con pudicizia le tematiche sessuali. Nato nel 1952 ad Augusta, in provincia di Siracusa, è stato lo scopritore di Ilona Staller, alias Cicciolina, con cui ha anche intrapreso tentativi di carriera politica, e soprattuto di Moana Pozzi, la pornostar scomparsa nel 1994 e divenuta una sorta di icona, non solo per gli amanti del genere. Riccardo Schicchi ha poi sposato un'altra diva hard, Eva Henger, madre dei suoi due figli Mercedes e Riccardino. Il matrimonio è poi stato sciolto, ma in questi mesi di malattia la Henger è stata quasi sempre al fianco di Schicchi.

0 commenti