Il Papa in visita ai terremotati dell'Emilia: "Non siete soli". Tappa a Rovereto di Novi, dove è rimasto ucciso il parroco

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

906
72 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Emilia Romagna, (TMNews) - "Ho sentito in modo sempre più forte il bisogno di venire di persona in mezzo a voi". Papa Benedetto XVI fa visita alle zone terremotate dell'Emilia Romagna, e si rivolge con queste parole alle popolazioni colpite dal sisma. "Fin dai primi giorni del terremoto che vi ha colpito - ha detto il Papa - sono stato sempre vicino a voi con la preghiera e l'interessamento. Ma quando ho visto che la prova era diventata più dura, ho sentito in modo sempre più forte il bisogno di venire di persona in mezzo a voi".Prima tappa della visita papale Rovereto di Novi, in provincia di Modena: arrivato a bordo di un pulmino della Protezione civile, Benedetto XVI si è fermato per alcuni minuti in preghiera davanti alla chiesa di santa Caterina, dove è morto il parroco don Ivan Martini. Sul sagrato c'era la statua della Madonna che il sacerdote aveva tentato di salvare, restando ucciso nel crollo della chiesa. Poi, a bordo di un fuoristrada, il pontefice si è trasferito nell'area degli impianti sportivi, dove ha salutato autorità civili, vescovi, parroci e soprattutto le migliaia di persone che ha voluto rassicurare: "Non siete e non sarete soli".(immagini AFP)

0 commenti