Advertising Console

    Milano moda uomo, centurioni e leggins fluo: obiettivo stupire. Versace, Dolce&Gabbana e Bikkembergs tra passato e futuro

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    561 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - Forse un po' troppo 'fashionista' e metrosexual, ma sicuramente d'effetto. Sulle passerelle di Milano per la primavera estate 2013 la parola d'ordine è stupire. E per farlo i grandi stilisti hanno dato libero sfogo alla fantasia ma soprattutto hanno sdoganato bermuda, camice a maniche corte e persino le canottiere. Donatella Versace tra presente e passato propone un pugile gladiatore e invita i giovani a essere maschi. Propone parka iridescenti che sembrano vestaglie da boxe, alte cinture-gioiello da schiavo che combatte al Colosseo, calzoncini e underwear decisamente estremi.La sicilianità resta il principale motivo di ispirazione per Dolce&Gabbana. I loro giovani "picciotti" sfilano con camicie di seta stampata infilate nei pantaloni scuri, o i calzoni corti da scugnizzo degli anni '50 e le scarpe grosse da contadino. Sì anche al ritorno delle righe sia orizzontali che verticali.Strizza l'occhio al futuro Dirk Bikkermbergs con linee spaziali che esaltano la fisicità dell'uomo grazie all'uso di trasparenze, colori fluo e lamè. Ci sono anche i leggins colorati, che adesso entrano anche nel guardaroba maschile, con grande disappunto delle donne.(immagini AFP)