Advertising Console

    Biodiversità, tutti i numeri di una catastrofe senza fine. L'uomo a rischio con la scomparsa delle altre specie

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    6 121 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - L'uomo va considerato una specie a rischio. La tutela della biodiversità non riguarda solo animali e piante perché la sopravvivenza stessa dell'umanità è strettamente legata all'ambiente circostante. L'80% delle calorie sulle tavole delle famiglie arriva da 12 specie di piante, così come moltissimi medicinali. Eppure il 20% della flora è a rischio, così come il 33% della barriera corallina da cui dipende la vita di quasi 300 milioni di persone che vivono grazie al mare. I dati sono nero su bianco nel rapporto stilato ogni anno dalla "Unione internazionale per la conservazione della natura" che parla di almeno 20mila tipi diversi di animali e piante che potrebbero scomparire per sempre con esiti disastrosi per l'ecosistema se si pensa per esempio che fra le specie anfibie quelle a rischio sono ben il 41%. Riuscire a fermare la scomparsa della biodiversità in 10 anni era uno degli obiettivi del 2000, ma è fallito ed è stato ridimensionato nel tentativo di salvare almeno le specie più conosciute.(Immagini Afp)