Advertising Console

    Cinema, a Palermo la fabbrica sperimentale dell'immaginario. Nel centro di cinematografia omaggio a Franco e Ciccio

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    68 visualizzazioni
    Palermo (TMNews) - Una vera e propria fabbrica dell'immaginario che dal 2008 forma giovani filmaker nel campo del documentario storico e artistico e della docufiction. E' il centro sperimentale di cinematografia di Palermo, tra le cinque sedi dell'istituzione più importante del cinema italiano, la scuola nazionale del cinema. Nata da un'intuizione negli anni '30 del regista Alessandro Blasetti, tra i tanti nomi, ha lanciato maestri come Michelangelo Antonioni e dive come Alida Valli. In Sicilia la scuola rappresenta anche un'occasione per bloccare la fuga dei cervelli, come spiega il direttore del centro palermitano, Ivan Scinardo: "C'è un ritorno di intelligenze, infatti abbiamo anche studenti che vengono dal nord Italia".Un centro proiettato nel futuro, ma anche in grado di recuperare la memoria cinematografica del territorio, nelle parole del presidente della Film Commission Sicilia, Pietro Di Miceli: "Per noi è un'importante opportunità, sia per la formazione dei giovani filmaker, ma anche, come vedete, come sede, come location per eventi legati al cinema, alla televisione, comunque allo spettacolo".In occasione del ventennale della scomparsa di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, che cade il 9 dicembre 2012, il centro sperimentale di Cinematografia di Palermo rende omaggio con una retrospettiva ai due comici amati anche da Quentin Tarantino.