Angelina Jolie in campo contro le violenze alle donne in guerra. Campagna con il governo britannico dal 2013

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
59 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Angelina Jolie in campo contro la violenza sessuale in guerra. L'attrice americana, ambasciatrice dell'Alto commissariato Onu per i rifugiati, ha lanciato una campagna congiunta con il ministero degli Esteri britannico per combattere e prevenire questo tipo di violenza nelle zone coinvolte dai conflitti. La star di Hollywood ha annunciato l'avvio dell'iniziativa a Londra, in compagnia del ministro degli Esteri britannico William Hague: la campagna, che durerà un anno e coinvolgerà un tema di psicologi, avvocati e esperti nella cura delle vittime, coincide con la presidente britannica del G8, in calendario nel 2013. Tra le cause che stanno a cuore all'attrice c'è quella delle violenze durante la guerra in Bosnia, oggetto anche del suo film da regista "In the land of blood and honey": proprio per prevenire questo tipo di violenze il team di lavoro viaggerà nelle zone di guerra per raccogliere le prove da utilizzare per supportare le indagini e azioni penali.

0 commenti