Brindisi, le scuole napoletane ricordano Melissa: stop a violenza. Istituti del Vomero organizzano manifestazioni e lezioni

64 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli, (TMNews) - La musica come per stare insieme e ricordare Melissa, la ragazza morta nell'esplosione davanti alla sua scuola a Brindisi. A Napoli il quartiere del Vomero si mobilita contro la violenza, con una serie di iniziative organizzate dagli istituti, in prima fila il liceo classico "Adolfo Pansini". A intrattenere gli studenti davanti alla scuola Vanvitelli, c'è Edoardo, liceale: "Non vogliamo che la scuola sia un luogo di paura ma dove gli studenti possano andare serenamente e costruire il loro futuro".Le iniziative nel Vomero sono partite il giorno dopo la morte di Melissa: coinvolti gli studenti, ma anche i genitori e i docenti delle scuole della V Municipalità. Il professor Lucio Celot: "Oggi l'idea era quella di coinvolgere buona parte della società, soprattutto i genitori: volevamo dare il messaggio che la scuola c'è".Salvatore Pace è dirigente scolastico del liceo Pansini: "Stiamo facendo degli incontri pomeridiani con gli studenti su strategia della tensione, bombe del 1992, mafia e servizi segreti deviati: di quello che per la nostra generazione è scontato loro non sanno nulla. Bisogna conoscere perchè gli anticorpi vanno coltivati".

0 commenti