Libano, notte di fuoco a Beirut: due morti. Gli scontri tra pro e anti regime siriano

askanews

per askanews

885
52 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
beirut, (TmNews) - Alta tensione nella capitale libanese Beirut: Due persone sono state uccise e altre 18 ferite durante gli scontri avvenuti nella notte tra sostenitori di "al Mustaqbal" coalizione dell'opposizione che simpatizza con la rivolta siriana e un partito locale legato al regime di Bashar al-Assad. Le ostilità sono iniziate dopo la morte di un religioso sunnita, lo sceicco Ahmad Abdel Wahed, noto per le sue critiche al regime siriano e il suo appoggio alla rivolta. Lo sceicco assieme a un altro religioso sunnita è stato ucciso domenica in circostanze ancora non chiarite. Fonti della sicurezza hanno riferito che l'esercito aveva aperto il fuoco quando il loro convoglio non si è fermato a un checkpoint nella regione di Akkar nel nord del Paese.Akkar, come Tripoli capitale del Nord, è teatro da una settimana di scontri tra sunniti anti-siriani e alawiti libanesi sostenitori del potere a Damasco; Scontri che fin'ora hanno causato la morte di una decine di persone."C'è una volontà di creare dei problemi nell'interesse del regime siriano" e "coloro che sono coinvolti vogliono esportare la crisi del regime di Damasco in Libano", aveva ammonito il leader dell'opposizione e ex premier Saad Hariri. (immagini Afp)

0 commenti