Le Morti bianche di Ottana: intervista a Gisella Serra e Luigi Porcu

128 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
L’hanno ribattezzata la fabbrica dei tumori: è la ex Enichem di Ottana, che un tempo dava lavoro a circa 6.000 persone. Lavoro e morte. Gisella Serra è la vedova di Giovanni Moro, perito chimico presso la Enichem, morto a causa di un mesotelioma pleurico. Luigi Porcu ha lavorato per 30 anni nello stabilimento di Ottana respirando ogni sorta di veleni, ad iniziare dalle micidiali fibre d’amianto. Oggi Porcu affronta la sua sfida più difficile, tentando di sconfiggere i tumori figli dei veleni che ha inalato.

0 commenti