Palermo, software per scommesse truccato: truffa da 460mila euro. Titolare agenzia di gioco comunicava ai Monopoli dati sbagliati

TM News  Video
833
186 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palermo, (TMNews) - Scommesse truccate per quasi mezzo milione di euro: è la truffa scoperta dalla Guardia di finanza di Palermo, attuata dal titolare di numerose agenzie di scommesse della città. Per anni ha alterato il software-interfaccia che comunica i dati ai Monopoli di Stato attraverso il sistema informatico del Totalizzatore Nazionale, che registra, elabora e controlla le giocate nei concessionari autorizzati. La cifra dichiarata in tre anni era meno di 80mila euro, contro più di mezzo milione di euro di incassi.Nei mesi scorsi i finanzieri avevano sequestrato in una delle agenzie del circuito alcuni ticket che provavano l'illecito svolgimento del gioco: così hanno scoperto la truffa, 460mila euro sottratti allo Stato. C'erano grosse differenze tra gli importi scommessi dai giocatori e quelli "ufficialmente" comunicati ai Monopoli. Il titolare dell'agenzia, che è stato denunciato, aveva ideato e realizzato un sistema che consentiva di dirottare le giocate su un server parallelo. In tre anni sono stati emessi oltre 42mila ticket con importi alterati.

0 commenti