Distributori-trappola per bimbi: due casi in pochi mesi. L'ultimo caso in Arkansas, i piccoli salvati dai vigili del fuoco

68 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Da sogno a incubo: il distributore automatico da oggetto del desiderio si trasforma in una trappola per i bambini. L'ultimo caso ha coinvolto il piccolo Terrel, in Arkansas: il papà gli aveva regalato le monetine per comprare i dolcetti, ma la troppa golosità l'ha tradito. Il genitore si è distratto un attimo, lui ha infilato la mano ed è rimasto bloccato."Mi sono girato un minuto: stava cercando di tirare fuori le caramelle dal distributore e non è riuscito a sbloccare la mano" racconta l'uomo. Quando i vigili del fuoco sono intervenuti per liberarlo il piccolo Terrel era in lacrime, ma non rassegnato a mollare le sue caramelle: i soccorritori hanno spaccato il meccanismo, poi hanno dovuto convincerlo ad aprire la mano e abbandonare i dolcetti per riconquistare la libertà.E' già il secondo caso in pochi mesi di distributore acchiappa-bambino: Cameron, 4 anni, era rimasto incastrato per un'ora nel tentativo di prendere un giocattolo. Giochi pericolosi anche per una bambina, finita, lo scorso anno, per intero dentro la macchinetta dei pelouche e poi salvata dalla mamma, che l'ha tirata fuori in un lampo.

0 commenti