Cina, scandalo dell'olio usato: riutilizzato nei ristoranti. Task-force di "recuperatori" in giro per reprimere il fenomeno

askanews

per askanews

884
88 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Cina (TMNews) - Olio da cucina usato, filtrato e rivenduto ai ristoranti come fresco: è uno dei maggiori scandali alimentari degli ultimi anni in Cina. Normalmente l'olio usato viene versato direttamente nei canali di scolo ma gente senza scrupoli lo raccoglie per rimetterlo sul mercato con gravi problemi per la salute dei consumatori visto contiene sostanze cancerogene. Si calcola che ogni anno in Cina la gente consuma inconsapevolmente tra i 2 e i 3 milioni di tonnellate di quest'olio riciclato. I posti più a rischio sono ristoranti alla mano come questo, diffusissimi per le strade di Pechino. "Molti ristorantini economici - spiega questa donna - sicuramente cucinano con quel tipo di olio ma se i clienti si ammalano, poi tornano arrabbiati e noi abbiamo paura di questo". Per tentare di reprimere questo fenomeno, si stanno diffondendo imprese specializzate con operai che girano per i ristoranti a recuperare l'olio usato; Cui e Yu sono due di loro."Il nostro compito - dice Cui - è combattere contro coloro che raccolgono l'olio usato per riciclarlo come olio da cucina per il cibo".L'olio che raccolgono viene portato in raffinerie come questa dove viene trasformato in bio-carburante. "Rivendiamo i nostri prodotti ai distributori di benzina come carburante per le barche e per le caldaie - spiega questo imprenditore - questo tipo di olio, inoltre, è usato anche in fabbriche di prodotti chimici".Nonostante gli sforzi delle autorità cinesi, tuttavia, il traffico di olio usato continua; solo nel 2012 sono stati accertati almeno 100 casi di questo tipo.(Immagini AFP)

0 commenti