Advertising Console

    Afghanistan, ostaggio Usa chiede in video aiuto di Obama. "Se accetti richieste vivo altrimenti sono uomo morto"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    81 visualizzazioni
    Roma, (TmNews)- "Se accetti le loro richieste, sono vivo; altrimenti sono un uomo morto". Così l'ostaggio americano Warren Weinstein rapito da terroristi islamici in Paksitan si è rivolto in un video al presidente del suo Paese, Barack Obama. Nel video, diffuso in rete da "al-Sahab", sito ufficiale di al Qaeda, Weinstein accusa Obama di aver ignorato il suo caso e chiede al presidente di accettare le richieste dei suoi rapitori:Vestito con la tipica tunica musulmana l'ostaggio parla in inglese seduto dietro un tavolo imbandito di cibo. Il 70enne statunitense rapito lo scorso 13 agosto, si rivolge anche alla moglie Elaine: "Voglio far sapere a mia moglie che sto bene, sto prendendo le medicine" per curare i problemi asmatici e cardiaci di cui soffre. L'ostaggio lavorava per una società di consulenza nel campo della cooperazione allo sviluppo. Tra le richieste di Al Qaida c'è il rilascio di tre leader detenuti per l'attacco al World Trade Center nel 1993. (Immagini Afp)