Napoli - Sepe incontra i vertici della Banca di Credito Cooperativo (05.05.12)

Pupia

per Pupia

656
26 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Napoli - Sepe incontra i vertici della Banca di Credito Cooperativo. Cento operazioni di finanziamento di imprese a rischio usura, attivo di bilancio dopo appena tre anni, trasparenza e lotta al riciclaggio attraverso la sorveglianza dell'ex procuratore capo di Napoli Giovandomenico Lepore. Questi alcuni dei punti qualificanti che Amedeo Manzo, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli ha portato questa mattina all'assemblea dei soci in programma alla Mostra d'Oltremare e a cui ha preso parte anche il cardinale Crescenzio Sepe. Una presenza motivata dal fatto che la Bcc napoletana ha finanziato diversi progetti della curia di Napoli, sostenendo la fondazione per la Vita, ma anche la sanità con il contributo al reparto neonatale del II Policlinico. 27 milioni di euro la cifra totale dei prestiti erogati a commercianti, famiglie e piccole e medie imprese dislocate sul territorio di Napoli. Il prossimo progetto riguarda invece la scolarizzazione dei figli dei migranti e dei bambini rom e sarà realizzato insieme alla Comunità di Sant'Egidio. Nei prossimi giorni diverrà operativo anche il ruolo di Giovandomenico Lepore, ex capo della procura di Napoli, che guida l'organismo di vigilanza dell'istituto di credito. La BCC di Napoli si sta impegnando anche nel credito agli enti pubblici. E' stato siglato infatti un accordo con il Comune di Portici perché l'istituto finanzi i debiti verso alcuni fornitori, aiutando sia l'ente pubblico, sia le piccole imprese che rischiano di avere problemi visti i ritardi dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni. (05.05.12)

0 commenti