Arrestato impiegato comunale assenteista nel Catanese. L'uomo timbrava il cartellino ma usciva subito dall'ufficio

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

916
42 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Catania (TMNews) - Timbrava l'ingresso e subito dopo si dedicava ai propri impegni personali tanto che in ufficio era considerato un vero e proprio "fantasma". Per mesi la Guardia di Finanza di Bronte ha seguito gli spostamenti del capo ufficio tecnico del Comune di Castiglione di Sicilia, scoprendo la truffa. L'ingegner Pietro Scavo, 60 anni, è stato arrestato in flagranza di reato nella sua abitazione a Mascali, paese alle pendici dell'Etna. Il dipendente comunale senza scrupoli timbrava ogni giorno l'ingresso, poi usciva a fare la spesa o per un giro tra i paesi etnei, e tornava regolarmente sul luogo di lavoro solo per timbrare l'uscita, e questo nonostante la mansione di rilievo che ricopriva nell'ente pubblico. L'orario di lavoro era divenuto per lui una sorta di "optional".Spesso, come testimoniano le immagini usava auto diverse per spostarsi. Il funzionario pubblico ora dovrà rispondere di truffa aggravata e falso ideologico.

0 commenti