Fc Crotone | Torino-Crotone 2-1 (la sintesi e le reti della gara)

FCTelevision
30
49 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Sabato 28 Aprile 2012 | Il Crotone interrompe la striscia di risultati positivi consecutivi, ben 11, all'Olimpico di Torino perdendo immeritatamente contro i granata. Drago recupera dalla squalifica Eramo, Abruzzese e De Giorgio. Partono dalla panchina i nazionali Florenzi e Sansone. In avanti spazio a Caccavallo.
La gara si apre subito con i granata all'attacco e al terzo minuto arriva il colpo di testa vincente di Glik su calcio d'angolo di Sgrigna che porta gli uomini di Ventura sull'1-0. Ma dal 4' al 38' c'è solo una squadra in campo, quella del Crotone. I ragazzi di Drago non accusano il colpo e reagiscono subito con una conclusione da fuori di Caccavallo ma la palla termina alta. Il pallino del gioco è sempre in mano ai rossoblù, oggi in maglia bianca: al 28' ospiti vicini al pari con una spettacolare girata di De Giorgio e due minuti più tardi è Vinetot ad avere una grossa chance su invito di Caccavallo, ma il tiro di testa del francese finisce di poco a lato a Benussi battuto. I padroni di casa pensano solo a difendere e si fanno vedere dalle parti di Belec con Antenucci che su cross dalla sinistra di Parisi manda fuori. A sei minuti dal termine arriva la doccia fredda per gli squali: cross dalla destra di Antenucci e Sgrigna di testa firma il due a zero, risultato bugiardo per quello che si è visto in campo nei primi 45 minuti.
La ripresa si apre subito con una novità: Sansone prende il posto di Caccavallo. Ed è proprio l'Under 21 a rendersi minaccioso calciando dal limite, Benussi blocca la sfera. Drago fa entrare anche Florenzi al posto di Maiello e al 58' episodio dubbio in area del Toro: il centrocampista scuola Roma lancia De Giorgio che va a contatto con Benussi in uscita ma il signor Di Bello lascia proseguire anche se inizialmente sembra assegnare il rigore. Passano 60 secondi e Calil viene messo giù in area dall'ex Ogbonna e questa volta l'arbitro non ha alcuna perplessità ed assegna il tiro dagli undici metri agli squali: dal dischetto Calil non fallisce e manda la palla da una parte e Benussi dall'altra mettendo a segno il suo 14° gol in campionato. Gli uomini di Drago ci credono e vanno vicinissimi alla rete del pari: tacco di Florenzi a smarcare Calil, tiro preciso e Benussi vola e dice di no al brasiliano. I pitagorici, grazie al lavoro del preparatore Andrea Nocera, hanno una buona tenuta atletica rispetto al Torino e creano numerose insidie alla squadra di Ventura andando alla conclusione nello specchio della porta per ben otto volte rispetto alle cinque dei padroni di casa. Ma nonostante dati statistici alla mano il risultato non cambia e la gara termina 2-1 per i granata. 

0 commenti