Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

Napoli - La festa della Liberazione (25.04.12)

6 anni fa30 views

Pupia

Pupia

http://www.pupia.tv - Napoli - La festa della Liberazione. Si è aperta con il consueto omaggio del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, al monumento intitolato a Salvo D'Acquisto, la giornata dedicata alla festa della Liberazione a Napoli. Il sindaco ha deposto corone di fiori nella Legione Carabinieri Campania, dove è stato ricevuto dal comandante, il generale di Divisione Carmine Adinolfi, e sulla tomba del militare, nella Basilica di Santa Chiara, ove l'ha atteso il Comandante provinciale, Colonnello Marco Minicucci. De magistris si è poi recato in via Caracciolo dve si è svolta la festa degli Aquiloni all'interno delal rinnovata ZTL del mare.
Ma ieri ci sono stati anche momenti di tensione, in Piazza Vittorio Veneto a Salerno nel corso della cerimonia di commemorazione del 25 aprile. Una cinquantina di persone hanno contestato duramente il rappresentate della Provincia di Salerno, l'assessore alle Grandi Opere Antonio Fasolino del Pdl. Quando Fasolino stava per prendere la parola la contestazione è diventata più aspra. Tant'é che l'assessore è stato costretto a rinunciare al proprio intervento, sepolto dai fischi e dalle urla dei manifestanti che hanno intonato il canto partigiano "Bella Ciao", e mostrato anche uno striscione con scritto: "I partigiani sono morti per la libertà, Cirielli lo nega, dimettiti". Il riferimento è alle dichiarazioni sul 25 aprile del presidente della Provincia, Edmondo Cirielli, che è anche alla guida della commissione Difesa della Camera. (25.04.12)

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

Napoli - La festa della Liberazione (25.04.12)
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/xqex03" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra