Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

Palermo - Pietro Taricone che atterra in mare col paracadute

8 anni fa343 views

Pupia

Pupia

http://www.pupia.tv - Palermo - Pietro Taricone che atterra col paracadute sulla spiaggia di Mondello - Capodanno 2010 (31.12.09) by fritzemaffy

****
Non ce l'ha fatta Pietro Taricone. Il 35enne attore casertano, noto per la sua partecipazione alla prima edizione del "Grande Fratello", è morto nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Terni, dove era stato ricoverato lunedì pomeriggio a seguito di un incidente col paracadute. Dopo nove ore di intervento chirurgico il decesso, provocato da improvvise complicazioni. "O guerriero" (così era soprannominato Taricone) era rimasto gravemente ferito dopo un lancio dall'aviosuperficie di Terni. Soccorso sul posto da personale del 118 dopo avere subito un arresto cardio-circolatorio, era stato trasferito in ospedale dove i medici hanno riscontrato diverse fratture, in particolare alle gambe e al bacino, oltre a traumi alla testa e all'addome, con gravi emorragie. L'operazione ha risolto il problema legato alle perdite di sangue e ridotto le fratture, ma poi la morte è arrivata senza che Taricone avesse mai ripreso conoscenza. Fino all'ultimo gli è rimasta accanto la compagna, l'attrice Kasia Smutniak, che si era lanciata con il paracadute poco dopo di lui dallo stesso aereo. L'attore lascia una figlia di sei anni, Sophie. La salma è stata portata all'istituto di medicina legale dell'ospedale di Terni, sarà l'autorità giudiziaria a decidere se disporre l'autopsia. Il direttore sanitario dell'ospedale di Terni Leonardo Bartolucci ha parlato di uno "stato di choc protrattosi per tutto il tempo" e che ha portato alla morte dopo il lunghissimo intervento chirurgico. Il medico ha ribadito che Taricone non ha mai ripreso conoscenza e la pressione arteriosa è stata sempre praticamente assente.

LA DINAMICA DELL'INCIDENTE. Nell'ambito di un corso per la sicurezza in volo riservato a otto paracadutisti esperti, Taricone avrebbe ritardato la manovra di frenata prevista a 50 metri da terra, dopo un lancio presso la pista dell'Aviosuperficie di Terni (dove l'ex gieffino abitualmente pratica questo sport). "L'esercizio consisteva nel fare l'ultima virata a centro metri da terra e atterrare eseguendo il flare, la frenata finale che porta ad atterrare in piedi - ha spiegato Riccardo Paganelli, un amico paracadutista di Taricone - non abbiamo capito perché anziché girare a cento metri ha virato a circa 20-30 metri da terra, sbattendo. Quando lo hanno portato via era privo di coscienza, ora sappiamo che lo stanno operando". A provocare l'incidente sarebbe stata dunque una manovra sbagliata di Taricone. Questa almeno l'ipotesi della polizia, in base ai primi accertamenti. Alcuni testimoni hanno infatti visto l'attore scendere regolarmente. Quindi la manovra che, secondo alcuni di coloro che hanno assistito a quanto successo, ha provocato la caduta.

FUNERALI A TERNI E SEPOLTURA IN ABRUZZO. La salma di Pietro Taricone sarà tumulata a Trasacco, in provincia de L'Aquila, il paese dei genitori dell'attore morto dopo l'incidente col paracadute. I funerali, invece, si svolgeranno in forma strettamente privata oggi pomeriggio nella cappella dell'ospedale di Terni. Nella cittadina abruzzese Taricone aveva la cittadinanza onoraria. Oggi, tra l'altro, sarebbe stato il suo onomastico. ....... http://www.pupia.tv/caserta/cronaca/3889/morto-guerriero-pietro-taricone.html

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

Palermo - Pietro Taricone che atterra in mare col paracadute
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/xqd8gf" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra