Advertising Console

    Somma Vesuviana (NA) - Fiaccolata per Melania Rea a un anno dalla morte (19.04.12)

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    742
    121 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Somma Vesuviana (NA) - Fiaccolata per Melania Rea a un anno dalla morte. "Giustizia per Melania". E' con questo slogan che ha tutto il sapore di un appello che ieri Somma Vesuviana, comune alle porte di Napoli, ha ricordato Melania Rea, ad un anno esatto dalla sua morte. Nel cuore della cittadina, in piazza Vittorio Emanuele III, Melania c'é e sorride, in una gigantografia. I suoi concittadini sono scesi in strada "per non dimenticarla" e per chiedere che sia fatta luce su una vicenda che non ha ancora visto la parola fine. Ad oggi l'unico indagato per l'omicidio di Melania è suo marito Salvatore Parolisi. Un' accusa dalla quale Parolisi si è sempre definito estraneo ma che però getta su tutta questa storia un peso ancora maggiore. Il ricordo di Melania è cominciato con la celebrazione di una messa nella chiesa di San Giorgio. Poi, a seguire, lungo le strade di Somma Vesuviana, si è svolta una fiaccolata. E dopo ancora la vita della 29enne napoletana è stata raccontata attraverso la proiezione di video e foto che hanno ricordato la sua vita. Lo hanno fatto anche con una fiaccolata, che ha visto l'assenza della famiglia Parolisi, lungo le strade del paese con un corteo che non ha voluto dimenticare le altre donne uccise come Melania. E la cui morte non ha ancora un colpevole. E così ad aprire la fiaccolata sono stati dei bambini con indosso cuoricini rossi, sui quali sono stati scritti i nomi di Chiara Poggi, Sara Scazzi, Yara Gambirasio, Elisa Claps, Simonetta Cesaroni, Lucia Manca tra le altre. Nessuna vendetta, nessun odio stasera a Somma Vesuviana. Ma solo una richiesta scandita più e più volte, dalla mamma di Melania, la signora Vittoria: "Se mi vede deve sapere che io voglio la verità, questo è il momento di parlare -- ha detto piangendo la signora Vittoria", non nominando mai il nome di Salvatore Parolisi, unico indagato per la morte di sua figlia. (19.04.12)