Palermo, scaduta proroga contrattuale: protestano operai Gesip. Lavoratori chiedono un intervento da parte del governo nazionale

askanews

per askanews

871
55 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palermo, (TMNews) - Centinaia di dipendenti della Gesip di Palermo, l'azienda di servizi partecipata dal Comune, si sono dati appuntamento di fronte alla Prefettura del capoluogo siciliano per una sit in di protesta. I lavoratori, il cui futuro appare incerto dopo la scadenza della proroga contrattuale, e il no da parte della Protezione civile alla concessione di 10 milioni di euro, chiedono un intervento del governo nazionale per studiare un piano di rilancio aziendale.La Gesip gestisce i servizi di pulizia, custodia e manutenzione del verde a Palermo: il conto alla rovescia per i 1.700 dipendenti è iniziato con la lettera del Comune che comunica al liquidatore della società la cessione di qualsiasi rapporto di lavoro a partire dal 22 aprile 2012.Se non dovessero arrivare risposte certe gli operai, attualmente in ferie forzate, hanno annunciato di voler intraprendere forme violente di protesta, "mettendo a ferro e fuoco la città".

0 commenti