Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

Palermo, raggiro sui canali "pay per view": 57 persone denunciate. Il segnale veniva decodificato e trasmesso via Web a clienti

6 anni fa91 views

Palermo, (TMNews) - All'apparenza era un ricovero per mezzi agricoli. Di fatto all'interno c'era un vero e proprio laboratorio informatico utilizzato per decodificare il segnale dei canali televisivi pay per view e dirottarlo a una fitta rete di utenti. Risultato: i clienti dell'uomo, originario di Bagheria, nel Palermitano, riuscivano a guardare SKY, Mediaset Premium, e le principali Pay TV satellitari, versando canoni tra i 15 a e i 20 euro. A scoprire la frode gli uomini della Guardia di Finanza di Bagheria che nel magazzino hanno trovato numerosi pc, server e decoder, oltre a varie card marchiate Sky e Mediaset Premium. L'uomo, denunciato insieme al suo complice e ai 55 clienti, aveva attivato regolarmente un abbonamento del quale era riuscito a decodificare il segnale criptato, trasmettendolo, via Web, agli utenti. Per il complice è scattata anche ladenuncia per circonvenzione d'incapace: aveva intestato ad un soggetto diversamente abile sia un abbonamento che una carta "Poste pay".

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

Palermo, raggiro sui canali "pay per view": 57 persone denunciate. Il segnale veniva decodificato e trasmesso via Web a clienti
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/xqb5y5" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra