Pedali e voghi, l'evoluzione dei rollerblade si chiama Skyride. Ideato dal papà dei pattini in linea

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

881
84 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Se pedali vai avanti, se voghi torni indietro: la velocità dipende da te. Si chiama Skyride l'ultima invenzione di Scott Olson, il papà dei rollerblade: la sua missione è mettere la gente in movimento e dopo 15 anni di lavoro ha ideato questa sorta di cyclette sospesa su rotaia. Il principio è che Skyride possa andare avanti, pedalando come su una bici, o indietro, vogando come in canoa o in palestra: la differenza rispetto agli strumenti tradizionali è il continuo movimento. "Questo è il bello - spiega Olson - quando l'ho costruito volevo dare un'alternativa alla gente". L'uso dello strumento è triplice: mezzo di intrattenimento, di esercizio e di trasporto. Il successo dei pattini in linea, Olson lo sa, non è ripetibile: negli Stati Uniti ne sono stati venduti milioni di esemplari. L'obiettivo, stavolta, è portare milioni di persone a usare Skyride, installando centinaia di esemplari in tutto il Paese.

0 commenti