Advertising Console

    Annullava scontrini, denunciato imprenditore cinese a Saronno. Scoperta nel Varesotto un'evasione di 800.000 euro in un anno

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    52 visualizzazioni
    Saronno (TMNews) - Ennesima 'furbata' messa a punto per frodare il fisco. A Saronno, in provincia di Varese, un imprenditore cinese che gestisce un importante centro commerciale della zona riusciva ad evadere sistematicamente le tasse annullando gli scontrini emessi, soprattutto quelli di importo elevato. Oltre 800.000 gli euro sottratti al fisco in circa un anno. A fermare la truffa la Guardia di Finanza grazie alla segnalazione di un attento cittadino, che osservando con scrupolo lo scontrino rilasciato si è accorto dell'anomalia. Il sistema prevedeva vari accorgimenti tra cui la possibilità di essere prontamente 'disabilitato' in caso di controlli o di sospetti. Il cinese è stato denunciato.