Cina: timori per un presunto golpe, chiusi siti web

6 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Sei persone arrestate in Cina, 16 siti web chiusi e due di migroblogging, "Sina Weibo" e "Tencent QQ", costretti a sospendere le attività. I due colossi del web si fermeranno fino al 3 aprile.

I duri provvedimenti delle autorità arrivano dopo le voci su un presunto golpe militare nel paese.

L'accusa per i 16 siti chiusi è la diffusione di notizie false.

...
http://it.euronews.net/

0 commenti