Scompaiono le api dai cieli: pesticidi sul banco degli imputati. Gli insetti sono disorientati e non trovano la strada di casa

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
83 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Ci sono sempre meno api nei nostri cieli. Ancora non si conosce la causa del fenomeno noto come sindrome da spopolamento delle api, anche se ora sul banco degli imputati ci sono i pesticidi. Lo sostengono due nuovi studi appena pubblicati sulla rivista Science secondo cui i pesticidi neonicotinoidi usati soprattutto sulle colture di mais, danneggino il sistema nervoso delle api. Gli scienziati infatti hanno messo gli insetti a contatto coi pesticidi e grazie a dei microchip hanno seguito i loro spostamenti. Le api trattate con il pesticida avevano il triplo della probabilità di morire lontano dall alveare, perché l insetticida interferisce con il sistema di orientamento degli insetti, che in pratica non riescono più a tornare a casa.Ma non solo le colonie trattate crescevano meno di quelle non trattate e quindi le api contaminate sono destinate a diminuire fino a un punto di non ritorno. Albert Einstein lanciò una profezia: "Quando spariranno le api, all umanità resteranno quattro anni di vita": è tempo dunque di correre ai ripari.

0 commenti