Commissione parlamentare: contraffazione nuova frontiera camorra. Audizioni a Napoli: preoccupa ma si contrasta con informazione

askanews

per askanews

884
12 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli, (TMNews) - "Tutte le fasi della contraffazione in questo territorio sono controllate dalla criminalità organizzata, nel caso di specie dalla camorra". La contraffazione è la nuova frontiera della camorra, dati i margini di guadagno elevatissimi e un basso indice di rischio: lo sostiene Giovanni Fava, presidente della commissione parlamentare d'inchiesta su contraffazione e pirateria, che si è insediata a Napoli per una serie di audizioni. Quella che poteva sembrare un'attività di secondo ordine per le famiglie mafiose rispetto a sfruttamento della prostituzione, estorsioni e spaccio, ha assunto un ruolo di primo piano."Ci troviamo in una situazione in cui abbiamo la certezza che di fatto oggi il mercato della contraffazione è diventato il più remunerativo ma anche di riferimento in termini dimensionali. Questo preoccupa perchè sommiamo al danno al sistema economico anche un dato di pubblica sicurezza".Per contrastare il fenomeno, sostiene il generale dei carabinieri Carmine Adinolfi, si parte dal controllo capillare del territorio: "All'azione di contrasto che viene svolta dall'Arma e dalle altre istituzioni si unisce un'azione di sensibilizzazione e formazione".Forze dell'ordine e istituzioni sono s'accordo: bisogna condurre una battaglia culturale per rafforzare l'educazione civica, a partire dalle scuole.

0 commenti