Advertising Console

    Liguria, a Vernazza la spiaggia che è nata dall'alluvione. Cittadini: bonificatela per noi e per i turisti

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    202 visualizzazioni
    Vernazza, (TMNews) - Una nuova spiaggia nata da una catastrofica alluvione. Questo lembo di terra e detriti anche se ancora dissestato è diventato quasi un segno di speranza per i residenti di Vernazza, piccolo borgo delle Cinque Terre sommerso il 25 ottobre scorso da tonnellate di fango e detriti. Giovanni Cataruzza è uno dei pochi abitanti che non è stato costretto a lasciare la propria casa dopo il nubifragio."Qua era mare, ovviamente ci sono sotto la terra macchine, barche. È tutto da bonificare".Per un piccolo paese come Vernazza, che grazie alla bellezza del suo paesaggio attira ogni anno milioni di visitatori, la bonifica di questa nuova spiaggia può rappresentare un volano per il turismo, di cui l'antico borgo delle Cinque Terre ha quantomai bisogno, anche perché la vecchia spiaggia viene utilizzata come base operativa per la grande opera di ricostruzione in atto."L'obiettivo è che questa spiaggia venga messa in sicurezza per poterne usufruire noi e i turisti".A cinque mesi dalla devastante alluvione, molto è già stato fatto per riportare il paese alla normalità, come ha ricordato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, durante la sua recente visita ma molto resta ancora da fare come sottolineano i residenti ora una cinquantina rispetto ai 500 di prima."Il paese era più bello. Mancano parecchie cose, più che altro prima c'era vita".