Advertising Console

    Nucleare, Cina e Stati Uniti insieme per la sicurezza globale. Obama e Hu Jintao al summit di Seul con 53 Paesi

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    19 visualizzazioni
    Seul (TMNews) - La sicurezza del mondo è nelle vostre mani: così il presidente degli Stati Uniti Barack Obama si è rivolto così ai leader dei Paesi che hanno preso parte al summit di Seul sulla sicurezza nucleare. Un tema di primaria importanza per gli scenari futuri e che ha visto americani e cinesi - i due giganti destinati a contendersi il predominio strategico globale nei prossimi anni - allineati sulle stesse posizioni."Più nazioni si sono unite al tavolo - ha detto Barack Obama - ora sono più di 50 e sono qui non solo per parlare, ma per fare anche delle azioni. Grazie a questo summit verrannon fatti dei concreti passi avanti. E come conseguenza, molti dei nostri cittadini saranno più sicuri di fronte al pericolo del terrorismo nucleare"."La situazione della sicurezza nucleare - ha aggiunto il presidente cinese Hu Jintao - rimane seria. La Cina attribuisce grande importanza al tema e ha preso decisioni che hanno portato a progressi sostanziali".La promessa dei capi di Stato è che il materiale nucleare non cadrà nelle mani dei terroristi, e per evitare questo scenario apocalittico sono state, almeno per ora, accantonate le molte divergenze strategiche.