Gli "Angry birds" vanno nello spazio, li aiuta anche la Nasa. L'ente spaziale Usa aiuta la Rovio per il nuovo videogame

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
50 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Finlandia (TMNews) - Questa volta c'è di mezzo persino la Nasa: l'ente spaziale americano, infatti, ha dato una mano agli sviluppatori finlandesi della Rovio per realizzare "Space", l'ultima versione del videogioco di successo "Angry birds". Gli uccellini arrabbiati per vendicarsi contro i porcellini verdi ladri di uova dovranno addirittura volare nello spazio."Abbiamo lavorato a lungo con la Nasa - spiega Tiina Mikkonen, manager della Rovio - anche un astronauta, Don Pettit ci ha aiutato per il lancio del gioco ed è stato molto eccitante. La loro consulenza è stata preziosa per tutte le problematiche inerenti alla fisica nello spazio e alla gravità". Nel nuovo episodio, a rubare le uova è un artiglio spaziale, per inseguirlo gli "Angry birds" attraversano un tunnel spaziale e si ritrovano a fluttuare in un ambiente tutto nuovo, facendo i conti con l'assenza di gravità nei loro voli spacca tutto. "Penso che la forza del gioco - dice questo ragazzo - sia che hanno conservato l'impianto originario. In questo modo i giocatori sanno già cosa e come fare, L'aggiunta di novità come l'assenza di gravità o la gravità dei pianeti, però rende tutto più eccitante".Dal suo lancio nel dicembre 2009, Angry Birds è stato scaricato 700 milioni di volte e si prevede di superare a breve un miliardo di download.

0 commenti