Advertising Console

    Mafie, Cancellieri: Far conoscere male altrimenti non si reagisce. Ministro a Napoli in giorno del ricordo delle vittime criminalità

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    23 visualizzazioni
    Milano, 21 mar. (TMNews) - "Occorre che, soprattutto i giovani, conoscano il "male" affinché si reagisca e si compiano battaglie per la legalità". Il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri, ha scelto Napoli per celebrare la giornata in ricordo delle vittime della criminalità organizzata."Bisogna reagire - ha detto il responsabile del Viminale - bisogna fare molta cultura perché i giovani comprendano e facciano propria questa battaglia".Al ministro è stata regalata una maglietta bianca con la scritta 'La camorra non vale niente', mentre in sala, al Teatrino di corte di Palazzo Reale, in tanti avevano un fazzoletto al braccio, simbolo del no alla illegalità.Il ministro poi visitando la prefettura di Napoli ha ribadito l'impegno del governo a combattere la criminalità colpendo i patrimoni frutto di proventi illeciti e promuovendo tra i cittadini una rivoluzione culturale improntata ai valori della legalità."Occorre quel famoso salto di qualità da parte delle popolazione, c'è tutto un sistema che deve farsi carico di voler cambiare, credo ci sia bisogno di una grande partecipazione popolare anche su questo tema""Bisogna dare alle aziende strumenti affinché siano competitive, dare loro quello che manca. Io ci proverei perché c'è l'aspetto dei lavoratori che non sono camorristi, ma gente comune. La difesa del posto di lavoro è fondamentale" ha concluso la titolare del Viminale.