Monreale sommersa dai rifiuti: in sciopero addetti alla raccolta. I dipendenti dell'Ato Pa2 in protesta per i mancati stipendi

askanews

per askanews

901
94 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Monreale, (TMNews) - Cumuli di immondizia ad ogni angolo di strada. E' così che si presenta Monreale a chi lo visita in questi giorni. La cittadina alle porte di Palermo è invasa sacchetti della spazzatura per via dello sciopero dei lavoratori dell'Ato Pa2 che si occupano della raccolta e della gestione dei rifiuti. La protesta dei dipendenti per il mancato pagamento degli stipendi ha trasformato le strade del comune in vere e proprie discariche a cielo aperto, con sacchetti sulle carreggiate a rendere complicato il passaggio delle auto.A chiedere un intervento risolutivo da parte del Comune è il consigliere del Pd Massimiliano Lo Biondo, che punta il dito contro una gestione inefficente."Questo è l'effetto di una gestione che è stata sempre improduttiva. Oggi - dice - siamo arrivati ad un costo del servizio pari a 7,7 milioni di euro, e il risultato è che vi è la penalizzazione dei lavoratori, ai quali non è garantito lo stipendio, e dei cittadini che si sono visti aumentare la Tarsu del 50% a fronte di una raccolta inefficiente".A fronte di questi 7,7 milioni di euro di costo di gestione, Lo Biondo denuncia come si continuino a trovare soldi per effettuare il noleggio di nuovi mezzi piuttosto che mantenere in efficienza quelli di proprietà. "In questi giorni - ha detto il consigliere - il Comune di Monreale ha pubblicato un bando per il nolo a freddo di 10 mezzi per un importo di 435.000 euro".

0 commenti